Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

MIRAI

da | 26 Mar 2018 | Le varietà italiane

La varietà Mirai è un riso tondo. E’ commercializzato con il suo nome e quello del gruppo tondo o Originario, come prescrive la legge del mercato interno.

Le caratteristiche di Mirai

Presenta un chicco corto, tondo, cristallino. Varietà a taglia media e ciclo medio. Con la sua grande adattabilità a tutti gli ambienti risicoli, si caratterizza per le buone potenzialità produttive. Particolarmente idoneo per semine fino al 10 di Maggio.

  • Tondo
  • Costitutore: HPR S.r.l.
  • Anno di iscrizione al Registro: 2017
  • Mantenimento in purezza: HPR S.r.l.
  • Nome commerciale: Tondo o Originario

Caratteristiche agronomiche

Le caratteristiche agronomiche vengono identificate con valori numerici, temporali o utilizzando una scala di giudizi così strutturata: scarso<mediocre<discreto<buono<elevato.

  • Ciclo vegetativo: medio, 145 giorni (90 giorni semina-fioritura; 55 giorni fioritura-maturazione)
  • Dose semina: 180-200 kg/ha (media capacità d’accestimento)
  • Epoca di semina: fino al 10/05 (10-15 giorni prima per la semina interrata)
  • Adattabilità alla semina interrata: buona
  • Vigore del germinello: buono
  • Tolleranza all’allettamento: discreta
  • Tolleranza ad infezioni fungine: mediocre
  • Attitudine produttiva: buona
  • Risposta ad abbondanti fertilizzazioni: discreta
  • Problematiche di raccolta anche in funzione della resa alla lavorazione industriale: non si riscontrano particolari problematiche.

Caratteristiche morfologiche

  • Altezza media: 96 cm (media)
  • Pannocchia: intermedia, eserta e semi-pendula
  • Aristatura: assente
  • Peso medio 1000 semi: 30 g
  • Portamento delle foglie: –
  • Dimensioni cariosside: lunghezza 4,9 mm; larghezza 2,9 mm; rapporto 1,7
  • Pigmentazione: assente

Caratteristiche merceologiche (cariosside decorticata)

  • Forma: tonda
  • Perla: assente
  • Striscia: assente
  • Dente: sfuggente
  • Testa: regolare
  • Sezione: tondeggiante
  • Aroma: non aromatico
  • Amilosio: basso

Note particolari: varietà da sushi

Grazie al suo basso contenuto di amilosio e alla forma del suo chicco, trova la sua maggior valorizzazione nella cucina orientale e fusion. È stato selezionato appositamente per la preparazione del sushi e viene utilizzato dai ristoranti di cucina giapponese per la realizzazione del tipico piatto del Sol Levante.

CLICCA SULL’IMMAGINE DI MIRAI LAVORATO PER SCOPRIRNE LE CARATTERISTICHE IN CUCINA

Scheda realizzata sintetizzando i dati pubblicati su fonti ufficiali cartacee e online: Ezio Bosso, gennaio 2022.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio