Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

MERCATO ITALIANO STABILE

da | 4 Giu 2008 | Riso in cucina

Il prezzo del riso alle stelle al mercato di Chicago non avr… ripercussioni immediate nŠ sui risicoltori nŠ sui consumatori. "Abbiamo motivo di sostenere che almeno fino a giugno, cioŠ sino all’esaurimento delle scorte della precedente campagna, da noi i prezzi rimarranno invariati". A sostenerlo sulle colonne della Stampa Š Piero Garrione, presidente dell’Ente Nazionale Risi. Al Chicago Board of Trade, massimo punto di riferimento del commercio internazionale delle materie prime agricole, le quotazioni del cereale consumato da tre miliardi di persone del pianeta hanno toccato il record di 20,6 dollari (per 100 libbre). Le previsioni degli esperti parlano di quotazioni in aumento per tutto il 2008. "Non Š prevista alcuna variazione in Italia per ora – aggiunge Garrione – anche perchŠ i nostri agricoltori hanno gi… venduto pi— dell’80% del riso dell’ultimo raccolto. Quindi i prezzi dovrebbero essere abbastanza stabili, a meno di speculazioni, sino all’inizio della prossima campagna. Ma non possiamo sapere che cosa accadr… a settembre, l sar… tutta un’altra storia e non Š escluso che l’effetto-traino dei mercati mondiali possa influire sui prezzi di vendita sia ai produttori sia ai consumatori. Intanto c’Š una situazione molto confusa. L’India, ad esempio, sta chiudendo le frontiere alle esportazioni, l’Argentina aumenta i dazi. Insomma, a fronte di una carenza di scorte, chi produce tende a mantenere la produzione nel proprio Paese". In Italia il consumo rappresenta un terzo del riso prodotto nei campi: negli ultimi mesi i prezzi delle variet… pi— richieste, come Arborio e Carnaroli, hanno subito un rallentamento; al contrario Š aumentata la quotazione dell’Indica, con effetto-trascinamento per il cosiddetto Lungo A, anch’esso da esportazione. Roberto Carriere, direttore dell’Airi (l’Associazione a cui fanno capo le industrie di trasformasione): "Questa crisi, indotta dall’escalation su altri cereali, inevitabilmente si ripercuoter… anche sul consumo. Dobbiamo aspettarcerlo, anzi qualche segnale per alcune variet… c’Š gi… stato. D’altro canto non possiamo dimenticare che l’Ue Š deficitaria per oltre il 40% di riso, ci mancano 800 mila tonnellate di riso lavorato".

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio