Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

MECCATRONICA IN RISAIA

da | 6 Feb 2024 | Tecnica

meccatronica

Nella mattinata di lunedì si è tenuta l’inaugurazione del nuovo laboratorio di meccanica e meccatronica agraria dell’IIS “G. Ferraris”, presso la C.na Boschine di Vercelli.

IL PRIMO LABORATORIO IN CASCINA

«Questa nuova struttura – spiega il dirigente scolastico, Cinzia Ferrara, nel suo intervento di cui vi proponiamo di seguito il video integrale – è la prima ad essere situata qui in cascina. Ciò permette di sviluppare nuove attività didattiche a stretto contatto con le attività agronomiche. Il “papà” di questo progetto è il professor Davide Vancetti, con il supporto dei professori Gabriele Gili e Giovanna Bollea».

Mentre le strumentazioni sono in parte in comodato d’uso da ditte costruttrici ed in parte frutto dei fondi Pnrr, la ristrutturazione dello stabile è opera dalla Provincia di Vercelli, rappresentata per l’occasione dal presidente Davide Gilardino. Il politico nel suo intervento, che proponiamo di seguito, ha sottolineato la bravura dei docenti nel pensare ad un progetto utile nel formare gli studenti alle sfide che dovranno affrontare nel mondo del lavoro.

VANCETTI PRESENTA GLI STRUMENTI DISPONIBILI

A presentare alla platea, composta da diverse istituzioni territoriali, le strumentazioni fornite ed il loro obbiettivo formativo è stato il professor Davide Vancetti (di seguito il video del suo intervento). Le attrezzature ad oggi presenti in laboratorio sono: una stazione con simulatore di guida a controllo satellitare, un simulatore per la gestione e l’utilizzo del computer di bordo del trattore (fornito in comodato d’uso da Claas),un drone terrestre (radiocomandato) allestito per i trattamenti fitosanitari e le concimazioni, due banchi prova con tecnologia 4.0 per le regolazione strumentale delle macchine irroratrici, un APR (drone) con sensore multispettrale per realizzare mappe di vigore vegetativo, una stazione meteorologica, uno scanner per analisi dimensionali sensori portatili per attività di sperimentazione in campo ed una stazione per lo studio dell’oleodinamica.

«STRUTTURA UTILE PER STUDENTI ED AZIENDE» MECCATRONICA

Al termine dell’inaugurazione, abbiamo intervistato le personalità presenti. «Come ex-allieva sono molto felice di vedere che l’agrario di Vercelli si dimostra al passo con i tempi e pronto a fornire una formazione avanzata ai suoi studenti – afferma Natalia Bobba, presidente di Ente Risi –. Mettere a disposizione della didattica una struttura di questo tipo è un plusvalore importante. I ragazzi sono il futuro dell’agricoltura, che va avanti e non si ferma. Per questo devono ricevere l’istruzione più all’avanguardia possibile. Anche per le aziende si tratta di un’ottima notizia. È sempre più difficile trovare personale preparato ed una scuola di questo tipo, capace di fornire un insegnamento sia pratico che teorico, è fondamentale per contrastare questa carenza».

Gabriele Mongiano, ricercatore del Crea, spiega cosa ha portato l’ente nazionale di ricerca a collaborare con l’istituto Ferraris nello sviluppo del progetto Droneriso. Questo verrà sviluppato nell’ambito dell’utilizzo del nuovo laboratorio. «Attraverso questa collaborazione – afferma Mongiano – cerchiamo di tradurre nel pratico i risultati che abbiamo ottenuto con la ricerca scientifica, nell’ottica di una sempre maggiore presenza di tecnologie avanzate ed automazione in agricoltura. Verrà insegnato agli studenti come si effettua un monitoraggio delle colture attraverso l’utilizzo dei droni. Ciò al fine di raccogliere dati utili per creare mappe di prescrizione per la concimazione o per ottimizzare l’uso dei prodotti fitosanitari».

«Si tratta di un’iniziativa encomiabile – aggiunge Flavio Barozzi, presidente della Società Agraria di Lombardia –, ottimo esempio di collaborazione tra ricerca, istruzione e mondo del lavoro volto ad una formazione al passo con i tempi. In questo laboratorio si svilupperanno insegnamenti con l’obbiettivo di incrementare le conoscenze al fine di produrre di più con meno, fondamentale oggigiorno».

«SERVE UN RICAMBIO GENERAZIONALE MA CHI SUBENTRA DEV’ESSERE FORMATO»

«Per le aziende agricole è molto importante che vengano formati i futuri impiegati nel settore – spiega Roberto Sarasso, titolare di un’azienda pioniera nel precision farming –. Ciò è valido sia per gli imprenditori sia per i collaboratori, che devono apprendere nozioni legate alla contemporaneità. È sempre più difficile trovare personale preparato, ancor di più negli ultimi anni dove l’innovazione tecnologica è stata rapidissima. Una struttura come questa permette agli studenti di apprendere capacità che gli forniscono una base fondamentale per il loro ingresso in azienda».

Anche Giuseppe Sarasso, rappresentante dell’Accademia di Agricoltura di Torino, sottolinea i temi proposti dall’agricoltore, e aggiunge: «Queste conoscenze sono ormai fondamentali per tutte le figure che lavorano in agricoltura. Anche nel caso in cui la manodopera dovesse essere sostituita con nuovi macchinari sarà necessario che qualcuno sappia gestirli nella loro operatività. Il nostro settore, inoltre, ha forte necessità di un ricambio generazionale, alla luce del fatto che circa metà delle aziende agricole sono gestite da over 60, ma questo deve essere fatto da persone formate».

Una formazione che, secondo il professor Mario Tamagnone dell’Università di Torino – Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari, «È importante anche per chi scelga di proseguire nel percorso formativo. Si tratta di insegnamenti pratici che difficilmente potranno essere riproposti nell’ambito universitario, di cui far tesoro. In università, inoltre, si è più grandi, quindi meno recettivi, e si ha meno tempo per approfondire singole tematiche rispetto che alle superiori. La sfida ora sarà per i docenti, che dovranno essere in grado di rendere interessanti questi fondamentali apprendimenti».

COME VERRÀ STRUTTURATO L’INSEGNAMENTO? MECCATRONICA

In conclusione ci siamo confrontati in esclusiva con il professor Vancetti per comprendere come si svilupperà a livello pratico l’utilizzo della nuova struttura e quali potranno essere i futuri sviluppi. Autore: Ezio Bosso

Puoi seguirci anche sui social: siamo presenti su facebookinstagram e linkedin. Se vuoi essere informato tempestivamente delle novità, compila il modulo newsletter e whatsapp presente in home page. Se vuoi leggere ricette e notizie sul riso in cucina trovi tutto su http://www.risotto.us e se vuoi comprare dell’ottimo riso in cascina collegati a http://www.bottegadelriso.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio