LA RISERVA TORNA IN TASCA

Annunciato il rimborso di 467 milioni di euro origiariamente dedotti per le crisi

La Commissione europea rimborserà 467 milioni di euro agli agricoltori europei, in linea con il regolamento pubblicato qualche giorno fa. Dedotto originariamente dal bilancio 2019 per il sostegno al reddito degli agricoltori nell’ambito della politica agricola comune, questo importo è stato dedicato alla riserva per le crisi agricole di quest’anno, che tuttavia non si è rivelata necessaria nel 2019, sebbene anche quest’anno il settore agricolo abbia dovuto affrontare situazioni difficili. Ad esempio, sono state messe in atto misure di sostegno aggiuntive per aiutare gli agricoltori colpiti dalle condizioni meteorologiche estreme di questa estate. Tuttavia non si è dovuto fare ricorso alla riserva: ciò significa che gli importi detratti dai pagamenti diretti quest’anno possono essere rimborsati agli agricoltori dagli Stati membri a decorrere dal 1 ° dicembre di quest’anno. Il concetto di riserva per le crisi agricole e il suo meccanismo di rimborso è stato concordato nella riforma della Pac del 2013. È stato applicato per la prima volta nell’esercizio finanziario 2014. La detrazione si applica solo al sostegno al reddito superiore a 2.000 euro e non si applica ancora alla Croazia per l’esercizio finanziario 2019, in conseguenza del processo di introduzione graduale dei livelli di sostegno post-adesione all’Ue. Per la Croazia, che ha aderito nel 2013, il sostegno al reddito nell’ambito della Pac non è stato ancora completamente introdotto (scarica il regolamento). Autore: Simona Marchetti

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI