LA RISAIA EUROPEA POTREBBE CRESCERE

Rivelate le previsioni del Dipartimento di Stato americano: in aumento anche l'Italia
eu-flagLa produzione di riso europeo nella campagna in corso potebbe crescere. Sono queste le previsioni fornite l’8 aprile da Usda, il Dipartimento di Stato americano per l’agricoltura. L’Italia, in particolar modo, dovrebbe aumentare fino a raggiungere un milione e mezzo di tonnellate, di cui 820 mila tonnellate di lungo A, 250 mila di Lungo B e 400 mila di tondi, in conseguenza dell’aumento delle superfici e delle rese. ll recente rapporto, esaminato dal sito www.oryza.com, prospetta a livello continentale una produzione complessiva a 2,055 milioni di tonnellate, in aumento rispetto a 1,963 milioni di tonnellate dell’annata precedente. Il ministero americano evidenzia il calo degli Indica, originato dalla forte concorrenza delle importazioni asiatiche, in particolare dai Paesi Eba ma controbilanciato da un aumento degli Japonica. Per quanto riguarda la Spagna, Usda sottolinea invece una possibile riduzione dell’area dopo alcuni anni in cui la superficie è rimasta stabile.  Tra le previsioni a livello continentale, un calo delle importazioni del 3,6% nel 2015/2016, fino a raggiungere 1,65 milioni di tonnellate, mentre le esportazioni nell’annata in corso dovrebbero salire fino a 280 mila tonnellate (+2,6%). (10.04.2016)
Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI