Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

IL RISO VIET COSTA MENO

da | 19 Giu 2021 | Internazionale

In Vietnam i prezzi del riso da esportazione sono scesi, poiché i compratori si sono spostati su offerte più convenienti da parte di altri produttori, mentre la più grande area di coltivazione del riso della nazione è alle prese con un riemergere di infezioni da Covid-19.

I prezzi per il riso bianco vietnamita long grain standard 5% rotto sono scesi a 490 dollari la tonnellata dopo essere rimasti invariati a 495 dollari la tonnellata nelle ultime quattro settimane. Lo conferma il rapporto settimanale “The Rice”, edito dall’analista specializzato Gaotrade.

Secondo un operatore locale, gli acquirenti stanno anche passando a fornitori in Thailandia e in India, dove i prezzi sono relativamente più convenienti di quelli del Vietnam; gli esportatori sono stati scoraggiati anche dagli alti costi di spedizione.

Dopo aver contenuto con successo il virus per la maggior parte dello scorso anno, le infezioni  in Vietnam sono recentemente aumentate; inoltre le vendite locali sono lente a causa dell’espansione di un nuovo focolaio che ha colpito alcune province risicole nel Delta del Mekong.

Calo delle esportazione di riso del Vietnam

Le esportazioni di riso del Vietnam nei primi cinque mesi del 2021 sono scese dell’11,3% rispetto a un anno fa.

In India l’India Parboiled Long Grain Ir Sortex con rottura al 5% ha registrato prezzi invariati per la seconda settimana consecutiva a 388 dollari la tonnellata Fob dal porto di Kakinada, in sacchi da 50 chili .

Gli agricoltori stanno preparando le piantine in risaia mentre il monsone è arrivato sul Kerala, segnando l’inizio della stagione delle piogge di quattro mesi, momento  cruciale per l’economia che dipende dall’agricoltura. Il vicino Bangladesh ha importato circa 700.000 tonnellate di riso dall’India negli ultimi sei mesi contro 1,5 milioni di tonnellate previste, secondo i funzionari. Questo, secondo un funzionario del ministero dell’alimentazione del Bangladesh, perché un volume enorme di riso importato potrebbe inondare i mercati locali e danneggiare gli agricoltori.

Nel porto di Kakinada si trovano attualmente 11 navi per caricare 270.000 tonnellate di riso lavorato: 7 navi per la costa occidentale dell’Africa -1 Vietnam -1 Indonesia -1 Bangladesh. Il saldo da caricare sul totale delle navi in porto è di 190.000 tonnellate. Cinque navi hanno già riso a bordo, totale finora caricate 80.000 tonnellate. La scorsa settimana il tasso di carico era in media di circa 1870 tonnellate al giorno per nave. La prima nave sotto carico è arrivata in porto il 15 maggio, l’ultima il 07 giugno. (Fonte: Gaotrade)