IL RISO SARDO SI E’ SALVATO

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailL’alluvione che ha devastato la Sardegna ha risparmiato il riso. A un primo esame dei tecnici, i danni sarebbero concentrati in zone risicole limitate, come Solarussa, nel Campidano. Qualche...

alluvione_sardegna_900x600L’alluvione che ha devastato la Sardegna ha risparmiato il riso. A un primo esame dei tecnici, i danni sarebbero concentrati in zone risicole limitate, come Solarussa, nel Campidano. Qualche magazzino è stato invaso dall’acqua a San Gavino ma la massima parte della produzione è stata salvata. “Al più, si tratterà di essiccare nuovamente il risone, che tuttavia quand’è transitato il ciclone Cleopatra era quasi interamente raccolto” commenta uno dei tecnici, che hanno partecipato ai sopralluoghi dell’indomani. Diversamente da quanto dichiarano le organizzazioni sindacali, dunque, il riso non avrebbe subito danni ingenti mentre, soprattutto nella piana di Terralba e Uras, l’alluvione potrebbe aver pregiudicato le semine autunnali di cereali. (23.11.13)

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI