«IL RISO E' UNA PANACEA PER LA PELLE»

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailTutte le componenti del riso, i carboidrati, le proteine, gli oli, le vitamine, i sali minerali e non ultimo il gamma-orizanolo costituiscono una straordinaria risposta contro tutte le manifestazioni...

Tutte le componenti del riso, i carboidrati, le proteine, gli oli, le vitamine, i sali minerali e non ultimo il gamma-orizanolo costituiscono una straordinaria risposta contro tutte le manifestazioni del tempo: lo spiega Maria Teresa Bonetti, responsabile di Cereal’s, azienda cosmetica di Paviole (Rovigo) che da anni ha intrapreso un percorso tecnologico integrato al territorio: innovazione e tecnologia a sostegno della bellezza, cioè, ma prima di tutto rispetto della natura. Filosofia, questa, con la quale è nata la linea Riso, creme, saponi, gel e prodotti per il viso che sfruttano le proprietà del chicco bianco.

Signora Bonetti, qual è l’obiettivo della ricerca cosmetica oggi?

«Tutti noi possiamo notare come la vita media dell’uomo e della donna in occidente sia aumentata sensibilmente negli ultimi decenni. Alimentazione più sana e tecniche terapeutiche molto avanzatehanno consentito di prolungare la vita media dell’individuo. Da quando questo progresso vitale è in corso, è stata intrapresa una straordinaria sfida in campo cosmetico, alla ricerca di integratori e di sistemi atti a rallentare i sintomi e le manifestazioni dell’invecchiamento anche a livello estetico».

In che modo, in questo mondo così complesso, la Cereal’s si differenzia?

«L’investigazione di molecole biogenetiche, supertecnologiche e frutto delle più sofisticate sintesi chimiche ha messo in ombra quella che secondo noi è la priorità̀ assoluta: una ricerca tecnologica senz’altro avanzata e attenta a tutte le scoperte più recenti, ma anche in armonia con la natura e con il suo habitat più integrale. È grazie a questo approccio “sensibile” e alla collocazione geograf ica dei suoi laboratori, che la Cereal’s ha investito negli ultimi anni tutte le proprie risorse di ricerca e sviluppo nello studio di uno dei cereali che da sempre accompagnano la vita dell’uomo e che gli forniscono nutrimento e benessere anche nelle situazioni più critiche ed estreme: il riso, appunto».

Perché proprio questo cereale?

«L’osservazione dei costumi e delle abitudini alimentari dell’uomo a differenti latitudini del pianeta ci ha convinto che vicino a noi, tutto intorno ai nostri laboratori, avevamo quella pianta che più di ogni altra ci avrebbe fornito di molti degli elementi di cui avevamo bisogno per costruire un progetto di bellezza alternativo a quello high tech che poco ha a che vedere con la natura e la fisiologia della pelle».

Da che cosa siete partiti?

«Da decennali studi sul grano e sulle sue componenti che hanno rappresentato la base di molte delle sue scoperte in campo cosmetico. Grazie a una maggiore complessità̀ della suo patrimonio genetico, il riso ci ha impegnati per molti mesi durante i quali lo abbiamo sviscerato in tutte le sue componenti e, grazie ad accurate associazioni, abbiamo ottenuto formulazioni complesse e nello stesso tempo molto semplici, capaci di somigliare nella struttura al mantello idrolipidico della cute. Proprio in virtù di questa affinità̀ biochimica, il riso rappresenta il meglio che si possa oggi immaginare nel trattamento della pelle».

Siete arrivati a creare una vera e propria linea…

«Sì. La linea al Riso Cereal’s rappresenta una vera e propria “panacea” dermatologica. Un contributo ad alto assorbimento che contrasta efficacemente quei fenomeni che, pur essendo inesorabili perché́ legati alla natura dell’uomo, sono però attenuabili e prevenibili, cosa che si è resa possibile con l’utilizzo del riso nei prodotti cosmetici». Autore: Aurora Gabbiani Per info: http://www.risobellezza.com (23.05.14)

Categorie
RisicolturaRiso in cucina
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI