IL CONSUMO DI RISO FRANCESE CRESCE DEL 40%

L'elezione di Mazel al vertice dei risicoltori europei corona un biennio di successi

mazel2Con il ritorno annunciato di due milioni di euro di contributi accoppiati all’anno a partire dal 2017, i risicoltori della Camargue hanno riacquistato una certa fiducia. C’è stato inoltre un aumento del consumo di IGP Camargue del 40% negli ultimi due anni: lo riferisce il sito Actualité – MidiLibre.fr. Inoltre alla vigilia del raccolto 2016 Bertrand Mazel (foto piccola) è stato eletto  nuovo presidente dei coltivatori di riso europei. E’ anche responsabile del Centro francese per il riso e leader dei coltivatori di riso dell’Unione di Francia. Un altro risicoltore, dice: «Abbiamo ritrovato un po’ di morale grazie al lavoro del sindacato. La nostra professione è stata gravemente messa in pericolo, ora lo è un po’ meno. Ora spero la zona risicola aumenterà in Camargue nei prossimi mesi». I coltivatori  transalpini hanno visitato alcuni giorni fa le particelle sperimentali a Fourques, quindi Mazel ha firmato la Convenzione tra il Centro ricerche sul riso francese con l’Istituto di ricerca Arvalis, che si occupa di cereali, rappresentato dal suo direttore generale Jacques Mathieu. Arvalis è uno dei maggiori centri tecnologici in Europa nel campo della ricerca sui cereali e sulle colture in campo, e conta 400 dipendenti.
Ora le istituzioni lavoreranno fianco a fianco: «Abbiamo tutto l’interesse a lavorare insieme. La nostra ambizione è fornire finanziamenti e valutare la sostenibilità delle attività agricoile, coniugandole con la nostra grande esperienza tecnica», ha concluso Mathieu.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI