Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

A CHE GIOCO GIOCA L’EUROPA?

da | 3 Ott 2014 | NEWS

sarassoDi Europa si deve parlare, recita lo spot. Parliamone… E’ stato pubblicato lo scorso giugno il rapporto 2011 sui controlli relativi ai residui dei pesticidi nel cibo che mangiamo, redatto da EFSA (l’agenzia europea sulla sicurezza alimentare), consultabile all’indirizzo http://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/doc/3694.pdf

 

Scorrendo le 151 pagine del documento, alla ricerca dei dati sul riso, si ricavano dati interessanti.  A pag. 38, su 1060 campioni analizzati, 748 (70,6%) non presentano tracce rilevabili di fitofarmaci. 312 (29,4%) contengono residui rilevabili, ma inferiori al livello consentito, e 21 campioni (2%) contengono contaminanti in quantità superiori al consentito, quindi sono irregolari.

 

Su 36 principi attivi ritrovati,  7 sono presenti nei  campioni irregolari; i tre  più diffusi sono bromuro, carbendazim ed esaconazolo. Il bromuro è stato trovato nei campioni provenienti dall’India, il Carbendazim  dal Pakistan e l’Esaconazolo dal Vietnam. Questa affermazione  dimostra che  la provenienza dei campioni è stata rilevata, ma a pag. 39, nella tabella dei ritrovamenti suddivisi per principio attivo, per qualche incomprensibile motivo non viene esposta.

 

Per comodità di lettura abbiamo trasferito la tabella  sul foglio allegato,  completandola con alcuni dati e commenti.

 

Tra i sette principi attivi che causano irregolarità per superamento dei limiti massimi di residui (LMR) ammessi , solo due sono autorizzati per l’utilizzo su riso in Europa: il Propiconazolo  per il controllo dell’elmintosporiosi e la Deltametrina per la disinfezione nei magazzini, e sono stati ritrovati entrambi con la frequenza di un caso su 1.000.

 

Il residuo che più frequentemente supera i limiti di sicurezza (2,4%) è il bromuro di metile, utilizzato per la disinfezione del terreno dei vivai, che è vietato in Europa su tutte le coltivazioni,  come pure sono vietati l’Esaconazolo, il Carbendazim e l’Acetampirid. Dei tre rimanenti principi attivi ritrovati oltre i limiti,  oltre ai due citati, l’epossiconazolo è un  fungicida autorizzato per la lotta alla septoria del frumento. Difficile pensare ad un uso improprio, peraltro di dubbia utilità, di questo prodotto da parte dei risicoltori europei.

 

Degli altri 29 principi attivi, ritrovati nei campioni regolari, solo tre sono autorizzati sul riso (evidenziati in giallo in tabella): Pirimifos metile, utilizzato per disinfestazioni in magazzino, Glifosate, erbicida autorizzato in presemina, per cui non si riesce a comprendere il meccanismo di contaminazione della granella, e Lambda cialotrina, insetticida di recente autorizzato per la lotta al punteruolo acquatico, anche questo utilizzato nelle prime fasi della coltura. Nessuno di questi contaminanti ha comunque superato i limiti di sicurezza. Dei 26 rimanenti, nove sono vietati in UE, e gli altri diciassette sono registrati su altre colture; tra questi è difficile indicarne qualcuno che abbia utilità in qualche modo per usi impropri sul riso. Ragionevole quindi pensare che la maggior parte delle  contaminazioni sia stata ritrovata su risi importati da Paesi dove questi prodotti sono ammessi.

 

La comunità Europea sta quindi conducendo  una politica di apertura indiscriminata delle frontiere alla importazione del riso asiatico, mettendo fuori mercato la risicoltura comunitaria, pur  dichiarando apertamente che i risi asiatici presentano una frequenza preponderante di contaminazione rispetto a quelli europei. Inoltre, destina una parte consistente dei sussidi agricoli ad incentivare la trasformazione dell’agricoltura europea in “biologica”, in nome della sicurezza alimentare.

 

Trovare un nesso logico tra questi provvedimenti è molto arduo; se tutte le decisioni fossero prese da un singolo individuo, sorgerebbe il sospetto di un disturbo di sdoppiamento della personalità. . Autore: Giuseppe Sarasso (foto piccola) (03.10.14)

NOME PRINCIPIO ATTIVO AUTORIZZATO SU RISO IN UE AUTORIZZATO IN UE % CAMPIONI  CON  RESIDUI CAMPIONI IRREGOLARI % NOTE                                                                                         (IN ROSSO FITOFARMACI NON AMMESSI IN UE)
BROMIDE ION NO NO 15 2,4 BROMURO DI METILE- STERILIZZAZIONE TERRENI – REVOCATO PROVENIENZA INDIA
PIRIMIPHOS-METHYL SI SI 9 NO DISINFEZIONE MAGAZZINI
TEBUCONAZOLO NO SI 6 NO FUNGICIDA AUTORIZZATO IN UE SU ORTICOLE E FRUTTICOLE
DELTAMETHRIN SI P.M.C. 5 0,1 INSETTICIDA PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO (USI DOMESTICI)
GLYPHOSATE SI SI 3 NO UTILIZZATO SU RISO IN PRE-SEMINA
PROPICONAZOLE NO SI 2 0,1 UTILIZZATO SU RISO CONTRO ELMINTOSPORIOSI
IMIDACLOPRID NO SI 2 NO INSETTICIDA AUTORIZZATO IN UE SU ORTICOLE E FRUTTICOLE
AZOXYSTROBIN NO SI 2 NO FUNGICIDA AUTORIZZATO IN UE SU VITE
CHLORPYRIFOS NO SI 2 NO INSETTICIDA AUTORIZZATO IN UE SU ORTICOLE E FRUTTICOLE
CARBENDAZIM NO NO 2 1,1 INSETTICIDA REVOCATO  IN UE NEL 2005 PROVENIENZA PAKISTAN
TEBUFENOZIDE NO SI 2 NO USO SU TIGNOLETTA DELLA VITE
BUPROFEZIN NO SI 2 NO INSETTICIDA AUTORIZZATO IN UE PER LOTTA AFIDI
ACETAMPIRID NO NO 1 0,1 INSETTICIDA NEONICOTINOIDE SOSPESO IN UE MORIA API
MALATHION NO NO 1 NO INSETTICIDA REVOCATO  IN UE NEL 2008
DITIOCARBAMMATI NO SI 1 NO FUNGICIDI AUTORIZZATI PER VITE, ORTICOLE
ENDOSULFAN NO NO 1 NO INSETTICIDA REVOCATO IN UE
CHLORPYRIFOS-METIL NO SI 1 NO INSETTICIDA AUTORIZZATO IN UE SU ORTICOLE E FRUTTICOLE
FLUTRIAFOL NO SI 1 NO FUNGICIDA AUTORIZZATO SU SOIA, MAIS BIETOLA
THIAMETOXAM NO SI 1 NO INSETTICIDA NEONICOTINOIDE
PIRETRINE NO SI 1 NO INSETTICIDI NATURALI AUTORIZZATI NEL BIOLOGICO
HEXACONAZOLO NO NO 1 0,1 FUNGICIDA REVOCATO IN UE DAL 2006 PROVENIENZA VIETNAM
IPRODIONE NO SI 1 NO FUNGICIDA AUTORIZZATO IN UE SU ORTICOLE E FRUTTICOLE
LAMBDA-CYALOTHRIN SI SI < 1 NO INSETTICIDA CONTRO IL PUNTERUOLO DEL RISO
DIFENOCONAZOLO NO SI < 1 NO FUNGICIDA AUTORIZZATO IN UE SU ORTICOLE
BENFURACARB NO NO < 1 NO INSETTICIDA REVOCATO IN UE
CARBOSULFAN NO NO < 1 NO INSETTICIDA REVOCATO IN UE
HEXYTHIAZOX NO NO < 1 NO INSETTICIDA REVOCATO IN UE
EPOXYCONAZOLE NO SI < 1 0,1 FUNGICIDA PER FRUMENTO
TETRADIFON NO NO < 1 NO ACARICIDA  REVOCATO IN UE
FLUSILAZOLE NO SI < 1 NO FUNGICIDA – RIDOTTI NEL 2014 I LIMITI LMR PER LE PESCHE
CYPROCONAZOLE NO SI < 1 NO FUNGICIDA AUTORIZZATO IN UE SU ORTICOLE E FRUTTICOLE
TRIAZOPHOS NO NO < 1 NO INSETTICIDA REVOCATO IN UE DAL 2003
AZINPHOS METHYL NO NO < 1 NO INSETTICIDA REVOCATO IN UE
KRESOXIM METHYL NO SI < 1 NO FUNGICIDA REGISTRATO IN UE  SU VITE E COLTURE ORNAM.
DICHLORVOS NO NO < 1 NO INSETTICIDA FUMIGANTE REVOCATO IN UE DAL 2007
BIFENTHRIN NO NO < 1 NO INSETTICIDA PER DISTRUGGERE TERMITI

 

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio