L’ENTE RISI RADDOPPIA I CONTROLLI

Magnaghi illustra l'accordo con la repressione frodi per intensificare i test sul riso l'importazione
Il riso asiatico non avrà vita facile. Roberto Magnaghi, direttore dell’Ente Nazionale Risi, ha appena ottenuto di intensificare i controlli sul prodotto commercializzato in Italia e quindi anche su quello d’importazione, che in questi anni ha schiacciato i prezzi del risone italiano. Ce ne parla il direttore generale dell’Ente Risi Roberto Magnaghi a Bruxelles, a margine di una riunione del Comitato di gestione.
Perché questo giro di vite?
Per tutelare la qualità del prodotto nazionale, come prescrive il nostro statuto e come richiede il mercato, dai risicoltori, all’industria, ai consumatori. La sicurezza alimentare è un must e ci siamo attrezzati per dare un contributo più incisivo, utilizzando gli strumenti del laboratorio di analisi del Centro di ricerche sul riso di Castello d’Agogna.
Tecnicamente, cosa fate?
Tutto parte da una convenzione con il dipartimento dell’ispettorato centrale per la repressione frodi del Mipaaf. Si tratta di un rapporto già attivo che abbiamo sviluppato. Ogni anno, analizziamo 250 campioni prelevati dall’Ispettorato nei punti vendita e attraverso un nuovo atto amministrativo abbiamo deciso di raddoppiare questi controlli.
Qual è il costo?
Lo facciamo a titolo gratuito, perché crediamo che rientri tra le attività orientate a garantire una maggiore qualità al prodotto nazionale.
Come è maturata questa decisione?
E’ stata una decisione politica, fortemente sostenuta dal ministro Maurizio Martina e dal sottosegretario Andrea Olivero. Ci si è resi conto che nell’attuale crisi di mercato non si può continuare a competere con le braccia legate: l’accordo governativo prevede di focalizzare l’attenzione sui risi d’importazione nella GDO e nei negozi etnici proprio perché la qualità del prodotto deve essere uguale per tutti, riso italiano e risi d’importazione. 
Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI