LA TORTA DI RISO

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailLa torta di riso è un modo alternativo per mangiare il riso. Esistono tante varianti, e ancora tante ne potete creare voi, aggiungendo gli ingredienti che preferite. Per la...

La torta di riso è un modo alternativo per mangiare il riso. Esistono tante varianti, e ancora tante ne potete creare voi, aggiungendo gli ingredienti che preferite. Per la ricetta classica, vi occorrono 200 gr di riso Roma, 750 ml di latte fresco intero, 200 grammi di zucchero, 3 uova medie, 50 grammi di uva passa, 50 grammi di pinoli, 1 limone, 80 grami di burro, 2 stecche di cannella e 1 cucchiaino di cannella in polvere, un pizzico di sale, un goccio di rum e il pangrattato necessario per la tortiera. Innanzi tutto, bisogna mettere l’uvetta in ammollo con il rum e accendere il forno a 180°. In un tegame versate il latte, aggiungete le stecche di cannella e 50  gr di zucchero; quando il latte arriverà a bollore, unite il riso ed eliminate le stecche di cannella. Lasciate quindi sobbollire il riso a fuoco basso fino a che non avrà  assorbito tutto il latte e avrà una consistenza simile ad un risotto  asciutto. Versate il riso in un contenitore largo e basso per farlo  raffreddare. Nel frattempo, in una ciotola, sbattete le uova assieme al  restante zucchero, quindi unite l’uvetta sgocciolata, il succo di  limone, il burro fuso, 35 gr di pinoli e mezzo cucchiaino di cannella in polvere. Aggiungete nella ciotola il riso ormai freddo e amalgamate il tutto. Imburrate e cospargete di pangrattato una teglia e versate all’interno il  composto precedentemente ottenuto; cospargete la superficie della torta  di riso con un cucchiaio di zucchero e i restanti pinoli, quindi infornate a 180° per circa 60 minuti. La torta di riso deve risultare  piuttosto dorata in superficie. (17.03.14).

Categorie
Riso in cucina
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI