Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

IN CINA AUMENTANO LE RESE

da | 30 Apr 2016 | Internazionale

UnknownIn un comunicato di China Radio International (scarica QUI) si annuncia una riduzione della superficie coltivata a riso nel prossimo decennio, pur senza riduzione della produzione in conseguenza dell’aumento delle rese. Una commissione di esperti del ministero dell’Agricoltura cinese ha pubblicato un rapporto sulla prospettiva dell’agricoltura nazionale tra il 2016 e il 2025, in cui ha previsto che nei prossimi 10 anni la superficie coltivata a riso, frumento e granturco diminuirà, ma con una crescita della resa agricola per garantire la sicurezza dei cereali.
Secondo il rapporto, durante il 13° piano quinquennale e nei prossimi 10 anni, la superficie coltivata a riso cinese avrà una crescita seguita da una diminuzione. Tuttavia, in seguito al graduale miglioramento della ricerca, diffusione e il sistema dei servizi della tecnologia agricola, la resa dovrebbe crescere in modo stabile, garantendo una sostanziale invarianza della produzione. Il vice ricercatore del centro sulla ricerca dell’economia rurale del ministero dell’Agricoltura, Peng Chao, ha affermato: «La produzione si manterrà  stabile, poiché la crescita e la diminuzione della superficie sarà coordinata».
Il rapporto prevede che, a causa della diminuzione della coltivazione di riso nelle regioni nel sud della Cina causata da diversi fattori tra cui il peggioramento climatico provocato dal El Nino, la produzione di riso nel 2016 dovrebbe registrare la prima diminuzione negli ultimi 12 anni. Nel corso del 13° piano quinquennale e nei prossimi 10 anni, la crescita della produzione di riso in Cina sarà relativamente lenta, mentre la crescita della velocità di consumo sarà alquanto rapida. Così il rapporto tra la produzione e il fabbisogno si sposta gradualmente  verso un sostanziale equilibrio. Lo conferma anche il vice ricercatore del centro sulla ricerca dell’economia rurale del ministero dell’Agricoltura, Cao Hui: «La superficie coltivata avrà una limitata diminuzione in una situazione generalmente stabile, conseguenza principale della riforma agricola del Paese. Visto che il riso è un cereale, la possibilità di una diminuzione su grande scala è ridotta. La resa agricola rimarrà tendente alla crescita: entro il 2025, la resa agricola raggiungerà 5,550 tonnellate per ettaro, con una crescita annuale dello 0,3%. La produzione totale è ancora in stabile crescita». (26.04.2016)

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio