Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

FURTI DI TRATTORI TRA MILANO E LODI

da | 28 Giu 2023 | Non solo riso

azienda

«Riceviamo quotidianamente segnalazioni di furti di trattori sul territorio. La preoccupazione è tanta perché anni di sacrifici sono vanificati. Infatti, le assicurazioni coprono solo la minima parte del costo effettivamente sostenuto per modernizzare l’azienda e comprare mezzi innovativi».

LA DENUNCIA DI ALESSANDRO ROTA DI COLDIRETTI

La denuncia è di Alessandro Rota, presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza, di fronte al moltiplicarsi di razzie nelle cascine delle tre province. Gli ultimi casi sono avvenuti nei giorni scorsi. In particolare, sotto tiro vi sono Cassina de Pecchi, Bellinzago e nella zona di Melzo. 

«E’ da tempo – continua il presidente Rota – che facciamo presente questa situazione drammatica alle autorità competenti. Tuttavia, negli ultimi mesi si sta addirittura degenerando con almeno due o tre segnalazioni al giorno. Questo avviene un po’ in tutta la Lombardia. A volte i trattori sono abbandonati. Nella maggior parte dei casi spariscono e non si trovano più».  

SI ESPRIME L’OSSERVATORIO AGROMAFIE

Se non vi sono sistemi di sicurezza o di blocco a bordo – precisa l’Osservatorio Agromafie di Coldiretti – i ladri salgono direttamente sul mezzo e spariscono alla guida del trattore, altrimenti la macchina agricola viene agganciata e trainata lontano oppure direttamente caricata sui camion e fatta sparire.

Ai trattori viene modificato il numero di telaio, sono reimmatricolati e caricati su tir generalmente destinati ai mercati dell’Est europeo o imbarcati su traghetti con destinazione Russia, Africa o Medio Oriente. In altri casi i mezzi vengono smantellati ed i pezzi sono venduti come ricambi un po’ ovunque, anche in Italia.  

Già a maggio – continua la Coldiretti – la Federazione interprovinciale si è rivolta ai prefetti di Milano, Lodi e Monza Brianza sollecitando un incremento della presenza e dei controlli delle forze dell’ordine, che già prestano quotidianamente la loro opera a difesa dei cittadini e nella repressione della criminalità.

I FURTI VIOLANO L’INTIMITA’ FAMIGLIARE

«Chiediamo un confronto sulle misure ulteriori che potrebbero essere messe in atto. Anche perché – spiega il presidente Alessandro Rota – rispetto a quanto accadeva in passato, quando i ladri si limitavano a introdursi nel centro aziendale per appropriarsi di trattrici, macchinari e attrezzi vari. In alcune effrazioni recenti i malviventi sono entrati di notte anche nelle abitazioni degli imprenditori, violando gli spazi più intimi delle famiglie dei nostri associati».

Puoi seguirci anche sui social: siamo presenti su facebookinstagram e linkedin. Se vuoi essere informato tempestivamente delle novità, compila il modulo newsletter e whatsapp presente in home page. Se vuoi leggere ricette e notizie sul riso in cucina trovi tutto su http://www.risotto.us e se vuoi comprare dell’ottimo riso in cascina collegati a http://www.bottegadelriso.it 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio