CONFAGRICOLTURA: TROPPI VINCOLI SULLE RISAIE PIEMONTESI

...

confagricolturaResta alta la tensione tra i risicoltori e la Regione Piemonte dopo l’apertura dell’istruttoria sui fitofarmaci che inquinano le falde acquifere. Confagricoltura Vercelli e Biella è ritornata in questi giorni sul problema della gestione delle zone risicole interessate dalla Rete comunitaria di aree protette Natura 2000, interessando l’assessore regionale all’agricoltura, Giorgio Ferrero, e quello all’ambiente, Alberto Valmaggia. L’associazione ha anche emesso una nota piuttosto dura che pubblichiamo integralmente: “Premesso che molti tipi di habitat seminaturali possono continuare ad esistere solo grazie all’opera dell’uomo ed in particolare dell’agricoltore, ci preme evidenziare – ricorda Giovanni Perinotti, presidente di Confagricoltura Vercelli e Biella –  come specie negli ultimi tempi sono state introdotte norme dettanti limiti alle normali pratiche di coltivazione del riso, in particolare vietando lo sfalcio delle erbe palustri e impedendo l’utilizzo di prodotti fitofarmaci considerati molecole indispensabili ed approvati nell’uso in deroga e per brevi periodi. Quanto sopra mette in difficoltà le aziende agricole interessate, che vengono discriminate e penalizzate rispetto a quelle che di fatto non hanno questi vincoli ambientali e naturalistici, con conseguente perdita di competitività. Nella lettera inviata a Ferrero ed a Valmaggia, il presidente Giovanni Perinotti ha chiesto che vengano posti in essere degli interventi compensativi, finanziari e contributivi, a favore di queste aziende, attingendo ai fondi previsti dal Piano di Sviluppo Rurale (PSR 2014-2020) o altri fondi legati alla applicazione nella nostra Regione della Rete comunitaria Natura 2000. In ultimo occorre ricordare che proprio i campi e le colture  prospicienti alle aree protette (parchi, ecc) sono quelle maggiormente interessate dai danni causati dalla fauna selvatica (cinghiali, ecc) che, proprio in queste aree trovano rifugio e nutrimento” (05.10.2015).

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI