COLDIRETTI: BENE SUI GIOVANI, VEDIAMO IL RESTO

L'organizzazione agricola commenta favorevolmente l'incremento delle risorse nel Psr piemontese

La Giunta piemontese ha approvato l’incremento delle risorse finanziarie relative al bando Psr 2017 della misura 6.1.1 relativa all’insediamento dei giovani in agricoltura. «Un risultato che arriva in seguito alle nostre richieste  e che consente di poter coprire tutte le domande ammesse in graduatoria – spiegano Roberto Cabiale vicepresidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa Delegato Confederale – . I giovani che scelgono l’agricoltura sono sempre di più, questo a testimonianza di come il settore offra, rispetto ad altri, concrete prospettive di futuro. Auspichiamo, quindi, che ora la Regione metta lo stesso impegno nel bando integrato (misura 4.1.2 e misura 6.1.1), relativo sia all’ammodernamento sia all’insediamento, per il quale è necessario lo scorrimento completo della graduatoria, non appena terminate le istruttorie. Tutto questo al fine sempre di dare massima priorità all’imprenditoria giovanile per la quale i contributi erogati dal Psr rappresentano una importante fonte di incentivo all’innovazione». Qualche ora prima la Regione aveva fatto sapere che la Giunta su proposta dell’assessore all’agricoltura aveva approvato una delibera che estende l’ammissione di domande già presentate sulla misura 6.1.1 del Psr, “Premio per l’insediamento di giovani agricoltori”. Grazie alle risorse avanzate dal bando analogo del 2016, a causa di domande decadute o ridimensionate rispetto al momento in cui erano state inserite in graduatoria, è stato possibile destinare al bando 2017 ulteriori 2,459 milioni di euro, che permetteranno di coprire tutte le domande ammesse in graduatoria. Rispetto alle 96 domande inizialmente accolte, ci sarà dunque un incremento di 58 altre domande, circa il 60% in più. Alla fine 154 giovani godranno dell’insediamento in agricoltura, un contributo a fondo perduto che va dai 35 mila ai 45 mila euro secondo l’area interessata.

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI