Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

BOCCIATO L’IRRIGIDIMENTO DEL GREENING

da | 30 Mag 2017 | Norme e tributi

giovani

E’ stata respinta a larga maggioranza (30 contro 11) dalla Commissione Agricoltura del Parlamento europeo la proposta di regolamento delegato che modifica le norme sul “greening”, gli obblighi di “inverdimento” della PAC, che consentono di accedere ai pagamenti diretti della politica agricola comune. Lo annuncia Agrinsieme con grande soddisfazione, dopo aver in più occasioni evidenziato ai parlamentari europei la propria contrarietà all’irrigidimento dei requisiti previsti per le aree d’interesse ecologico (EFA), una scelta ritenuta estremamente negativa anche da tutte le Organizzazioni agricole europee. Le procedure delle cosiddette misure d’inverdimento, a parere di Agrinsieme, vanno decisamente snellite, per consentire agli agricoltori di rispettare gli impegni previsti in modo semplice ed efficace. «Le proposte rigettate dalla Comagri avrebbero reso più complicato accedere agli aiuti del greening, senza considerare che i loro benefici in termini ambientali sarebbero tutti da dimostrare». La proposta della Commissione UE, sottolinea, metterebbe in seria difficoltà interi comparti: Agrinsieme auspica che, in vista del voto in plenaria a giugno, si possa contare su una maggioranza ancora più importante di eurodeputati che, comprendendo fino in fondo la portata delle modifiche proposte, esprima sostegno all’agricoltura italiana ed europea.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy - WhatsApp

Cliccando "Accetto le condizioni" verrà conferito il consenso al trattamento dei dati di cui all’informativa privacy ex art. 13 GDPR. *

* Campo obbligatorio