ANCHE LA TRC DISCUTE DI SOSTENIBILITÀ

Si è tenuta in Brasile la conferenza dei risi temperati. Presente anche una delegazioni italiana
Alcuni delegati. Il primo a sinistra è il novarese Massimo Biloni

Da 26 anni la Conferenza Internazionale dei Risi Temperati, chiamata ITRC (International Temperate Rice Conference), è l’occasione imperdibile per un aggiornamento sui nuovi ritrovati della genetica, agronomia e merceologia del riso coltivato nei paesi a clima temperato. Nata nel 1994 in Australia grazie ad un’idea lungimirante promossa da 4 paesi risicoli, Stati Uniti, Uruguay, Italia e Australia è cresciuta col tempo spostandosi ogni 3-4 anni in ogni punto del globo fino ad arrivare nel 2007 a Novara in Italia. Pochi giorni fa, dal 9 al 12 febbraio 2020 si è tenuta in Brasile la settimana edizione dell’ITRC, a Pelotas, nello stato più a sud e più risicolo del paese, il Rio Grande do Sul con ben 1,1 milioni di ettari di riso. Il grande tema della conferenza è stata la “Sostenibilità” delle produzioni risicole a livello mondiale. A questo grande tema se ne sono aggiunti molti altri che vertevano sul miglioramento genetico, sull’agronomia, sul controllo delle infestanti, soprattutto quelle resistenti, sulla qualità, sull’analisi sensoriale, sulla valorizzazione delle produzioni risicole e ambientali. Imperdibile la visita ai campi di produzione della gigantesca Granjas  4 irmãos e alla 30ima Apertura Ufficiale della Raccolta del Riso (Abertura Oficial da Colheita do Arroz) presso Embrapa (Empresa brasileira de pesquisa agropecuaria) a Capão do Leão, la sede locale dell’istituto federale di ricerca in agricoltura. Embrapa è stata l’ente organizzatore della Conferenza. Scarica qui le relazioni.

Categorie
Tecnica
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI