AAA LUNGO B CERCASI

Il mercato penalizza il riso da risotto. Migliavacca: situazione di stallo
La sala contrattazioni di Mortara

In relazione alla limitata disponibilità ed alle problematicità nell’import connesse alla pandemia, allo stato attuale  il Lungo A risulta un po’ meno ricercato, a differenza del Lungo B, oggetto di forte domanda a fronte di una effettiva staticità dei mercati, dato che gli stock in arrivo dall’estero sono modesti. Questo si evidenzia anche dalla situazione dei mercati di soia, grano e mais, in crescita. In leggera crescita a Vercelli il Lungo B (+4), insieme a Carnaroli e similari, ma solo nel prezzo minimo (+15). Anche sulla Borsa di Novara cresce il Lungo B (con una variazione di +15), unitamente a Lido e similari (+5) e Dardo, Luna CL e similari (+5). La Borsa di Milano è quella che vede le variazioni più rilevanti, principalmente su Lungo B (+15) e su Lido, Crono, Flipper e similari (+15); variazioni più contenute per Augusto (+10), Loto e Nembo (+10), Luna CL, Dardo e similari (+10).

Del tutto immobile invece la borsa di Mortara, sulla quale non si rileva alcun tipo di variazione, diversamente dalla scorsa settimana, quando il Lungo B rilevava un aumento del 20%. La situazione dei trasferimenti di risone al 9 febbraio 2021 vede trasferito un totale di 10.786 t di Tondi, 1.435 t di Medi, 14.576 t di Lunghi A e 5.987 t di Lunghi B, per un totale di 32.784 t, pari al 2,16% rispetto al disponibile. In risalita le quotazioni del risone sui mercati comunitari: in particolare in Spagna salgono Japonica (333€/t) e Indica (343€/t), in Portogallo Japonica (380€/t) come anche in Grecia (350€/t). Prezzi stabili sui risoni Bio: Indica €. 71, Tondo €. 70, Lungo A €. 70, Interno €. 80-85. Giovanni Migliavacca, mediatore milanese, commenta: «La settimana ha registrato poca richiesta su tutte le varietà; il fatto che i sottoprodotti siano sempre cercati ed in aumento sta ad evidenziare proprio questa situazione di stallo.

In particolare: i mercati di esportazione tipo Ribe a 340€/t, Loto e Augusto a 380€/t, gli Originari a 320€/t, il Selenio a 350€/t e il Centauro a 350€/t, i Lunghi B a 400€/t con ritiri e pagamenti lunghi a fine maggio, Baldo e similari a 450€/t ma nominali senza scambi. I mercati da Interno tipo Arborio, Volano e similari a 460€/t ma con pochi compratori, Carnaroli a 510€/t e similari a 460€/t, Roma con Barone a 400€/t, S.Andrea e similari a 420€/t. Il Vialone Nano a 500€/t. I risoni biologici: Lungo B a 750€/t, Ribe e Tondi a 700€/t, Arborio e Carnaroli a 900€/t». SCARICA LA TABELLA DEI PREZZI Autore: Milena Zarbà

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI