L’EGITTO HA PROIBITO L’EXPORT DI RISO

La misura è diretta a preservare le scorte e contenere l'aumento dei prezzi

riso Vialone Nano Veronese IGP (Isola della Scala)L’Egitto proibisce ai suoi produttori ed ai suoi intermediari di esportare riso nazionale a partire da lunedì, 4 aprile: lo riferisce l’Agenzia Nova (www.agenzianova.com). Lo scopo del provvedimento è quello di mantenere le scorte per il mercato locale e contenere l’aumento dei prezzi. Lo ha annunciato il ministro del Commercio Tarek Qabil in una dichiarazione ufficiale rilasciata al quotidiano arabo “al Hayat”. Recentemente il governo del Cairo aveva cancellato  un bando analogo, imposto da ottobre dell’anno scorso, in conseguenza della disponibilità di un’eccedenza produttiva, imponendo però un dazio all’esportazione di 2 mila sterline egiziane (255,43 dollari) a tonnellata per limitarne la vendita all’estero. Il paese nordafricano ha prodotto 3,75 milioni di tonnellate di riso nella stagione 2015 e venduto all’estero oltre 700 mila tonnellate a partire dal 2014. Il provvedimento preoccupa in particolare la vicina Libia, tra i principali importatori di riso egiziano. (02.04.2016)

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI