STRADA DEL RISO, CERUTTI PRESIDENTE

FacebookLinkedinTwitterWhatsAppPrintEmailAlice Cerutti (foto piccola), risicoltore di Crova, è la nuova presidente della «Strada del riso vercellese di qualità» che lo scorso 29 maggio con atto pubblico è diventata ufficialmente...

CERUTTIAlice Cerutti (foto piccola), risicoltore di Crova, è la nuova presidente della «Strada del riso vercellese di qualità» che lo scorso 29 maggio con atto pubblico è diventata ufficialmente un’associazione di promozione sociale. La vice è Cinzia Lacchia, conservatore del Museo Borgogna. «Ho visto nascere il progetto Strada del riso a Valencia – ha commentato la neo presidente – quando è stato presentato ai partner europei di Eu-Rice. Ora bisognerà costruire una rete sul territorio , con attori di diversi settori per promuovere le nostre eccellenze». Sicuramente la «Strada del riso» potrà contare sulla Provincia di Vercelli, «per fare del riso e della civiltà risicola il proprio prodotto turistico», ha dichiarato invece il presidente Carlo Riva Vercellotti. Il consiglio direttivo è formato dai consiglieri Antonio Eusebione, titolare della Agricola Lodigiana di Ronsecco, Paolo Melotti, presidente Atl Valsesia Vercelli, Sabrina Micillo, titolare Hotel Matteotti, Anna Maria Corrado, titolare del ristorante «Armonie in Corte» di Buronzo, Dario Bertoli, titolare Valara Viaggi e Turismo di Trino, Serena Pensa, Guido, Maurizio Gennaro, presidente Aeroclub «M. Rigazio», Gian Mario Ferraris, presidente di Confesercenti, Giovanni Bodo, vicepresidente Anga. Il tesoriere dell’associazione è Andrea Mattaliano, commercialista, mentre il direttore è Giovanni Gabriele Varalda, dirigente del settore Agricoltura e Pianificazione della Provincia, e la segretaria è Elisa Deidda, responsabile del servizio Gestione amministrativa distretti e promozione agroalimentare, coordinatrice del progetto Strada del riso vercellese di qualità. (20.06.14)

Categorie
RisicolturaRiso in cucina
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI