Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

TOLLERANTE MA NON OGM

da | 9 Ott 2021 | Internazionale

L’India sta selezionando con successo le prime varietà di riso non geneticamente modificate e tolleranti agli erbicidi. Per la coltivazione convenzionale della risaia, i contadini generalmente devono trapiantare i semi, dopo di che vengono “pestati” e arati in acqua stagnante. Una varietà di riso non geneticamente modificato tollerante all’uso di erbicidi, prodotta localmente in India, è ora una realtà. L’Indian Agricultural Research Institute ha sviluppato due varietà di riso di questo tipo – Pusa Basmati 1979 e Pusa Basmati 1985 – che possono essere seminate direttamente e richiedono meno denaro e lavoro per la semina rispetto al riso convenzionale.

Entrambe le varietà contengono un gene mutato dell’acetolattato sintasi (ALS) che aiuta gli agricoltori a utilizzare imazethapyr, un erbicida ad ampio spettro, per controllare le erbacce. Entrambe le varietà sono state lanciate dal premier Narendra Modi.

L’utilizzo di Imazethapyr in risaia

Per la coltivazione convenzionale della risaia, infatti i contadini devono trapiantare i semi, dopo di che vengono “pestati” e arati in acqua stagnante. Le piante sono irrigate frequentemente per le prime tre settimane per mantenere una profondità dell’acqua di 4-5 cm. L’irrigazione della pianta è necessaria ogni due giorni per le successive quattro o cinque settimane durante la fase di sviluppo dello stelo, rendendo la coltivazione del riso intensiva e dispendiosa in termini di acqua. In questa nuova varietà di riso con Imazethapyr, il requisito del trapianto, del vivaio e dell’allagamento dei campi è rimosso e può essere seminato direttamente proprio come il grano, ha informato AK Singh, direttore di Iari.

L’Imazethapyr, usato per controllare le infestanti a foglia larga, le erbe e i carici, non può essere usato sulle varietà di riso normali perché non è in grado di distinguere le erbacce dalle colture e potrebbe finire per distruggere la risaia. Ma per le nuove varietà con il suo gene ALS, l’erbicida si lega agli enzimi prodotti inibendo la produzione di aminoacidi. Questo meccanismo è chiamato tolleranza agli erbicidi per selezione mutazionale. Non c’è coinvolgimento di un gene estraneo.

Come sono nate le varietà Pusa Basmati 1979 e 1985

Il Pusa Basmati 1979 e 1985 sono stati prodotti incrociando varietà popolari esistenti – Pusa 1509 e Pusa 1121 – con il ‘Robin’ derivato da una varietà di riso tollerante al dubbio. La varietà di riso tollerante all’Imazethapyr è stata identificata da S Robin, un selezionatore di riso della Tamil Nadu Agricultural University di Coimbatore.

Nel frattempo, nel Punjab, gli agricoltori stanno già seminando direttamente il riso, senza ricorrere al trapianto, a causa dell’esaurimento delle falde acquifere e della mancanza di manodopera. Circa 6 lakh ettari di terreno agricolo nello stato hanno iniziato la tecnica di semina diretta per la coltivazione della risaia. La semina diretta richiede il 30 per cento di acqua in meno per la coltivazione, risparmia nettamente nei costi di trapianto e richiede circa 10-15 giorni di coltivazione in meno perché non ha bisogno di preparare un vivaio.

La tecnica di semina diretta è attualmente basata su Bispyribac-sodium, Pendimethalin, entrambi usati in fasi diverse e più costosi dell’Imazethapyr, che ha una gamma più ampia di controllo delle infestanti ed è più sicuro in quanto il gene ALS unico nelle varietà di riso non è presente nell’uomo o negli animali.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio