Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

TABACCHI: ATTENTI AL PYTHIUM

da | 30 Mag 2019 | Tecnica

Non è iniziata bene questa campagna risicola. Dopo il parere di Carlotta Caresana, sentiamo quello di Maurizio Tabacchi, noto agronomo e agricoltore vercellese, ci conferma che «a causa del meteo molti non sono riusciti a seminare in asciutta, causando un calo nell’attuazione di questa tecnica. Le altre problematiche sono state le crescite scalari, dovute al clima freddo e spesso temporalesco, a cui è seguita una crescita stentata delle piantine appena nate, dovunque ma soprattutto nelle semine precoci in asciutta. Questo tipo di semine sono state anche oggetto dell’attacco del fungo Pythium, che si nutre delle radici lasciando morire la pianta, trovatosi in un ambiente florido per la sua ecologia, con piante indebolite dal freddo e lente nel superare la fase di appetibilità per questo patogeno. (AVVISO: conosci Loyant™ 1.0?) Si tratta, tuttavia, di una problematica facilmente controllabile; con una bagnatura di due giorni il fungo scompare, essendo un organismo incapace di vivere in ambiente acquatico. Per quel che riguarda la risemina, credo che ci saranno alcuni casi sporadici in cui sarà necessario effettuarla». Appare probabile in una primavera così rigida e piovosa dove, oltre alle temperature basse e al forte vento, la pioggia battente, causata dai temporali frequenti, ha creato una spessa crosta superficiale e causato ristagni idrici, letali per la germinazione in asciutta. Nei prossimi giorni andremo in campagna per saperne di più. Autore: Ezio Bosso

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e al servizio Whatsapp!

Informativa sulla Privacy

* Campo obbligatorio