QUEL RISO E’ DAVVERO DI PLASTICA

L'Efsa inserisce tra i rischi emergenti il prodotto proveniente dalla Cina

cinaLa notizia è arrivata in Occidente alla fine del 2015 e il primo commento dei nostri risicoltori fu: è impossibile, produrre dei falsi chicchi di riso costa più che coltivarli. In effetti, sarebbe così se i costi fossero quelli italiani, ma poiché il cosiddetto “riso di plastica” nasce in Cina dove i costi della risicoltura non sono paragonabili ai nostri, l’allarme è talmente verosimile, anzi reale, che l’Efsa se n’è occupata. Il riso di plastica in verità non è una cariosside di polimero, ma fa lo stesso effetto, ossia, se consumato in grandi quantità, può causare problemi grastrointestinali, in quanto è costituito da amido di patate mescolato a resine industriali. Un recente Rapporto sui rischi emergenti dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha inserito il riso di plastica tra gli undici rischi emergenti.  La notizia gira dal 2011: il riso di plastica è apparso nella provincia dello Shaanxi. Secondo l’Efsa le metodologie europee per individuare il riso artificiale sono inadeguate. Anche la Food and Drug Administration (FDA) statunitense sta monitorando il riso proveniente dalla Cina. Si ipotizza che questo “riso” sia esportato in Africa.

Categorie
Non solo riso
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI