PREVE: ABBIAMO GUADAGNATO DI PIU’

Intervista al Corriere della Sera dell'amministratore delegato Riso Gallo.

«Vendere? Non ci pensiamo nemmeno. Non abbiamo bisogno di soci, né di quotarci in Borsa. Ci autofinanziamo e continueremo a crescere con le nostre forze, ma non escludiamo acquisizioni». Così parla Carlo Preve, amministratore delegato di Riso Gallo, oggi sull’inserto economico del Corriere della Sera, nell’ambito di un ampio servizio sull’industria risiera pavese. Si parla di fatturato in crescita (120 milioni) e, malgrado la crisi del settore risicolo, Carlo Preve ammette che la società ha visto un «deciso miglioramento dei margini». Nell’intervista si parla anche dei contratti con gli agricoltori: «Vent’anni fa – ricorda l’amministratore delegato – avevamo lanciato i risi tradizionali di alta gamma provenienti da risaie lombarde e ancora oggi il nostro riso è al 98% italiano, se si eccettua la piccola percentuale di basmati e thailandese. Anche il nostro riso per il sushi è italiano e abbiamo lanciato gamme di riso allungato, ma nostrane. Ogni anno comperiamo 1,2 milioni di quintali di riso da oltre un migliaio di agricoltori delle province di Vercelli, Pavia, Novara, Milano e Mortara. Con gli agricoltori abbiamo siglato un contratto triennale con un prezzo fisso che consente a loro di evitare sbalzi nei ricavi e a noi di pianificare le forniture».

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI