Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

DOVE VAI SE IL PATENTINO NON CE L’HAI?

da | 29 Mar 2015 | NEWS, Norme e tributi

trattore445Rombano i trattori e torna d’attualità il problema del patentino. Come sapete, e come prescrive la direttiva europea 59/2003 sull’abilitazione all’uso delle attrezzature professionali agricole e all’uso di macchine agricole, è un titolo rilasciato al termine di un corso di abilitazione professionale di 8 ore complessive cui se ne aggiungono 5 per le macchine cingolate. Il “patentino”, da non confondere con quello di cui tanto si discute in questi giorni per i diserbi, rientra negli obblighi di un Azienda Agricola e dei suoi titolari, che devono assicurarsi che tutti i propri dipendenti che utilizzino un trattore siano abilitati a farlo. Per essere in regola, è necessario conseguire il “patentino” entro il 31/12/2015, data in cui è fissata l’entrata in vigore dell’obbligo dell’abilitazione all’uso delle macchine agricole. In mancanza di tali obblighi al datore di lavoro potrebbe essere contestata la mancanza di abilitazione per il conducente di trattori agricoli. I soggetti dipendenti che non possono comprovare un esperienza lavorativa di 2 anni, ma già incaricati all’uso delle attrezzature (o che non siano in possesso di crediti formativi) dovranno frequentare il corso di formazione di base (8 ore + 5 eventuali per i cingolati) con stessa scadenza (31/12/2015). I soggetti dipendenti che invece hanno già accumulato almeno 2 anni di esperienza dal 12/03/2013 (entrata in vigore della normativa da parte del ministero del lavoro e agricoltura) dovranno munirsi di un’autocertificazione in qualità di lavoratore di esperienza biennale sui mezzi agricoli, che sarà sottoscritta dal datore di lavoro, e sostenere un corso di aggiornamento di sole 4 ore. Chi invece ha già seguito in passato un corso o è in possesso di esperienza documenta alla data del 12 marzo 2013, sarà in regola fino al 12 marzo 2017. Le norme che riguardano i titolari di aziende agricole valgono anche per le ditte individuali composte da lavoratori autonomi. L’autocertificazione va conservata in azienda e consentirà l’accesso ai corsi di aggiornamento ridotti a 4 ore invece che 8 ore (da effettuarsi entro il 12 marzo 2017). Il patentino è obbligatorio per i trattori agricoli e forestali gommati e cingolati (compresi trattori con pianale di carico), i sollevatori telescopici, i carri raccolta frutta e alcune tipologie di macchine movimento terra.