Ricerca Avanzata





Data inizio:

Data fine:

SUPERATE LE 17 TONNELLATE AD ETTARO

da | 18 Set 2018 | Internazionale

La produzione di riso super ibrido nei campi di prova nella provincia sud-occidentale dello Yunnan ha stabilito un nuovo record mondiale: lo confermano le autorità locali cinesi. L’ultima produzione di tre lotti di una super dimostrazione di riso ibrido situata nella zona di Datun nella municipalità di Gejiu ha raggiunto una media di 1.152,3 kg per mu (1 mu = 666,7 mq) pari a 17,27 t/ha. Pur considerando che siamo dinnanzi al rendimento di un campo sperimentale e riducendolo del 15% per riferirlo ad una coltivazione a pieno campo, con le tare di imboccature, argini e scoline, siamo sempre al doppio delle nostre  produzioni e al triplo del Carnaroli. Strabiliante, ed umiliante per la risicoltura italiana, solo 30 anni fa al top mondiale della produttività… In quest’area della Cina si è iniziato a piantare riso ibrido nel 2009. Un gruppo di esperti di università e istituti di ricerca agricoli e scientifici hanno selezionato a caso tre lotti nelle risaie e ha supervisionato il raccolto. Con una temperatura media di 20 gradi Celsius, la particella prova si trova ad un’altitudine di oltre 1.200 metri sul livello del mare. «Precipitazioni annuali adeguate e terreni pianeggianti contribuiscono anche ad ottenere un buon raccolto di riso ibrido» conferma Xie Hua’an, leader del gruppo di ricerca.