UN SACCO PER CONSERVARE IL RISO

Nuovo tipo di stoccaggio a basso costo per i piccoli risicoltori del Madagascar
Due ingegneri francesi hanno inventato un nuovo tipo di stoccaggio a basso costo per il riso prodotto dai piccoli agricoltori del Madagascar: ed hanno ottenuto per questo anche la Coppa di Francia di giovani imprenditori sociali lanciata da Makesense, un incubatore che per un anno ospiterà e sosterrà il loro progetto. Gauthier Perrin ed Enki Barache sono due studenti di ingegneria della Central School Lyon. Entrambi conoscono bene il Madagascar. Gauthier ha lavorato nelle fattorie malgasce, mentre Enki, franco-malgascio, vi ritorna ogni anno per visitare una parte della sua famiglia.

Il raccolto principale del Madagascar è il riso: sono otto milioni i produttori  registrati sull’isola ma la maggior parte non guadagna abbastanza dalla propria attività, perché i raccolti non si conservano in modo adeguato.  I piccoli coltivatori di riso non possono permettersi hangar per proteggere le loro colture dalla muffa. Tutti vendono contemporaneamente la loro produzione, quando i prezzi sono al minimo. Il riso è un alimento base: quindi dopo sei mesi il riso viene acquistato a prezzi molto più alto per il proprio consumo spesso causando il loro indebitamento. Per evitare questa spirale di indebitamento, i due studenti di ingegneria hanno inventato Tigoun, una borsa potente ed ecologica. Le sue proprietà consentono di conservare il riso per 12 mesi anziché uno al momento con i sacchetti di plastica inquinanti. Distribuendo le vendite nel corso dell’anno, i piccoli produttori saranno in grado di sostenere i costi dell’educazione di tre bambini per ogni famiglia. Una ricchezza in un paese in cui il tasso di scolarizzazione è molto basso. Autore: Manuela Indraccolo

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI