EXPORT DIFFICILE CON LA BREXIT

Tensioni sui dazi e uscita del Regno Unito dall'U possono colpire il riso

Sarà un’estate difficile per le esportazioni di riso. Con le tensioni commerciali provocate dalla “guerra dei dazi” il Made in Italy faticherà a uscire dall’Unione Europea: è in calo del 2,2% e con riduzioni che vanno dal -11,1% in Russia al -3,1% in Cina, secondo la Coldiretti. Il riso potrebbe essere danneggiato soprattutto dal raffreddamento delle relazioni commerciali con il Regno Unito in vista della Brexit: il 60% dei prodotti agroalimentari consumati nel Regno Unito sono importati e circa il 75% di questi proviene dalla UE; da uno studio del COPA sugli impatti dell’uscita dal Regno Unito dalla UE emergerebbe che i settori produttivi soggetti a maggior rischio sono la carne bovina, il lattiero caseario, l’ortofrutta, il vino e il riso, ed in particolar modo gli ultimi due. Il dibattito europeo sulla Brexit inizierà in giugno

Categorie
InternazionaleUncategorized
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI