«COLDIRETTI E CONFAGRICOLTURA DISINFORMANO GLI AGRICOLTORI»

Duro attacco della Cia agli altri sindacati sulla questione del Parco agricolo Sud Milano
risaia vercellese

Renata Lovati, presidente di Donne in Campo Lombardia (sodalizio “rosa” che fa capo a Cia-Agricoltori Italiani) scende in campo in difesa della presidente del Parco Agricolo Sud Milano in merito al percorso di definizione delle aree del Parco Naturale, che è stato pesantemente criticato da Coldiretti e Unione agricoltori. Il procedimento è previsto dalla Legge quadro sulle aree protette 394/91, secondo cui le aree a Parco Naturale devono essere individuate con apposito perimetro e simbolo grafico sulle planimetrie del P.T.C. e sono da approvarsi con specifica procedura secondo i contenuti della stessa legge. Il metodo di individuazione è stato ampiamente spiegato in numerosi incontri territoriali coinvolgendo gli amministratori, gli agricoltori attraverso le loro associazioni sindacali e le associazioni ambientaliste . «A partire dal 2016 ad oggi diversi tavoli di confronto hanno accolto osservazioni anche dalle singole aziende agricole» spiega Renata Lovati «e una volta rielaborate le proposte si è giunti alla presentazione pubblica pochi giorni fa nella sede della Città Metropolitana a Palazzo Isimbardi». Le aree individuate sono 11 ed interessano i territori di 48 Comuni occupando una superficie di migliaia di ettari.

«Tra gli obiettivi e Finalità del Parco Naturale le più importanti oltre a quelle di tutelare maggiormente la biodiversità di specie vegetali e animali la più significativa e urgente mi sembra quella di promuovere e concorrere all’individuazione di un sistema coordinato ed integrato di corridoi ecologici tra le il parco naturale e le aree ad elevata sensibilità naturale anche esterne al Parco», precisa la Presidente di Donne in Campo Lombardia. «Non ci saranno vincoli all’attività agricola» sottolinea e si definisce «profondamente colpita dalla prese di posizione strumentali delle associazioni di categoria, Coldiretti, Confagricoltura e Copagri nel lungo percorso delle definizione delle aree del Parco Naturale all’interno del Parco Agricolo Sud Milano. In particolare di Coldiretti che nonostante le ripetute assicurazioni ricevute dall’Ente, temendo ulteriori vincoli nell’attività agricola, è arrivata a chiedere le dimissioni della Presidente del Parco e del rappresentante delle associazioni agricole». Interventi che bolla come «paure e disinformazione».

Categorie
Uncategorized
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI