«RISICOLTORI, LEGGETE I DATI PER SEMINARE»

Intervista esclusiva al presidente dell'Ente Nazionale Risi Paolo Carrà
Paolo Carrà
Paolo Carrà

«A dicembre scorso la chiusura del bilancio di collocamento ha visto la consulta risicola ed il cda di Ente Risi, impegnarsi in maggiori approfondimenti rispetto agli scorsi anni». Il presidente dell’Ente Nazionale Risi, Paolo Carrà, tira le somme dell‘anno double face con Risoitaliano.

Perchè è stata una fine d’anno diversa?

La motivazione nasceva dal fatto che esistevano una serie di incognite commerciali che avrebbero potuto, nel corso della campagna, modificare quanto previsto. Tra queste incognite, una è ormai un ricordo: la Brexit. L’aver raggiunto un accordo che prevede che i prodotti italiani possano essere esportati nel Regno Unito senza dover pagare dazi, salvaguardia le circa 70.000 tonnellate di riso italiano che ogni anno vengono esportate in Gran Bretagna. Non solo. Dovranno essere anche rispettate le regole sull’origine con una specifica disposizione per il riso, scongiurando la possibilità di triangolazioni con prodotto non comunitario, così come richiesto dal tavolo di filiera tramite Ente Risi alla task force di Palazzo Chigi.

Cosa sta succedendo sul fronte dell’import dall’Asia?

Permangono dubbi circa l’andamento dell’export verso i Paesi Terzi e quali saranno le importazioni in UE a seguito anche della prevista riduzione del dazio per il riso lavorato lungo B proveniente da Cambogia e Myanmar, i cui andamenti influenzeranno i quantitativi degli stock a fine campagna. Per questo motivo il consiglio di amministrazione di Ente Risi si riunirà nuovamente a gennaio per verificare la veridicità delle previsione fatte a dicembre.

Stanno avvicinandosi le scelte di semina, cosa ha da dire ai suoi colleghi risicoltori?

Voglio invitare soprattutto la parte agricola, a leggere il bilancio di collocamento, a valutare le previsioni degli stock al 31 agosto 2021 e a seguire le comunicazioni future di Ente Risi relative ai mercati. Questo per dare ai produttori ulteriori informazioni nel momento in cui decide cosa seminare. Autore: Milena Zarbà

 

Categorie
Risicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI