TABACCHI: LA RISICOLTURA BIO DEVE MIGLIORARE

Pubblichiamo le presentazioni dei relatori del convegno Biorice 3.0 organizzato dall'Asa dell'Università di Torino

I casi del “finto” riso biologico sono indici di un sistema che deve ancora migliorare molto: ne è convinto Maurizio Tabacchi, uno dei maggiori esperti di difesa del riso, che così si è espresso alla recente conferenza Biorice 3.0 organizzata dall’Asa, gruppo studenti dell’Università di Torino. Tabacchi ha sottolineato anche che «nelle coltivazioni biologiche di riso, il ruolo dell’acqua è cruciale: può essere un alleato, ma anche un fattore negativo, perché può condurre alcuni organismi di controllo a negare la certificazione». Tabacchi, che ha illustrato anche il programma “Riso-BioSystems” finanziato dal Mipaaf e che riunisce i massimi enti di ricerca. Al convegno hanno partecipato – il 21 marzo a Grugliasco, Torino – anche gli agricoltori Nino Chiò e Ugo Stocchi e gli esperti Marco Zafferoni e Cristiano Concaro. Cliccando sui rispettivi nomi si possono scaricare le relazioni disponibili.

Categorie
Tecnica
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

CORRELATI