RICHIESTO MENO INDICA DI QUALITA’

Le indicazioni provengono dalla Fao. Sostanziale stabilità dei prezzi

Quasi invariato a marzo l’indice Fao dei prezzi del riso (fissata a 100 la media tra il 2002 e il 2004) rispetto a febbraio: è stata toccata una media di 194 punti, senza variazioni di nota rispetto al mese precedente. A contribuire a questo andamento sono stati i prezzi delle varietà Indica di alta qualità, in calo dell’1,2% per le richieste limitate di prodotto. Al contrario, il basmati continua ad aumentare le proprie quotazioni, che hanno fatto salire del 2,6% il valore mese su mese. Sostanzialmente fermi i prezzi delle vareità Indica di qualità inferiore e degli Japonica.

Le esportazioni nel mese di marzo non hanno subito variazioni per quanto riguarda la Tailandia e l’India, nonostante il supporto fornito dall’apprezzamento delle rispettive valute in entrambi i Paesi. La relativa stabilità in realtà rispecchia una timida ripresa delle vendite, in particolare per quanto riguarda la Tailandia, che ha messo sul mercato altri stock di riso statali, con conseguente riduzione dei prezzi sul riso Thai. Per questo, il riso di riferimento Thai 10% B lavorato a marzo è stato quotato 385 dollari la tonnellata, leggermente in rialzo rispetto a febbraio. In contrasto, le quotazioni Indica si sono abbassate in Pakistan e negli Stati Uniti, poiché le vendite al di fuori dei mercati abituali sono state molto contenute. Anche sulle quotazioni del maggiore esportatore dell’America del sud, l’Uruguay, pesa in maniera simile l’andamento del raccolto. Mentre per quanto riguarda il segmento Basmati, l’aumento dei prezzi ha riguardato principalmente il Pakistan, in conseguenza dell’interesse mostrato dai buyers del Medio Oriente. Anche le vendite sui mercati dell’Estremo Oriente hanno sostenuto lievemente i prezzi delle quotazioni delle varietà a grana media degli Stati Uniti, mentre  in Vietnam le quotazioni continuano a crescere per i ritardi nel raccolto di primavera-estate.

Secondo l’indice Fao dei prezzi del riso, i prezzi nel primo trimestre del 2017 sono risultati dell’1,6% inferiori allo stesso periodo di un anno fa. Tra i cinque principali esportatori, i cali maggiori nei prezzi hanno riguardato gli Stati Uniti, seguiti dalla Tailandia e dal Vietnam. Al contrario, tendenza al rialzo per India e Pakistan, in particolare per quanto riguarda il segmento Basmati.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

CORRELATI