IL RISO DELL’ARKANSAS SUPERA L’ALLUVIONE

Ridimensionati i danni delle inondazioni di inizio maggio. Spuntano più di 400mila ettari coltivabili

Il raccolto di riso in Arkansas ha subito un grave colpo a fine aprile e all’inizio di maggio, ma sembra che le inondazioni che si sono verificate nella parte nord-est dello Stato americano non abbiano colpito tanti acri quanto si era temuto all’inizio. Quando le acque di allagamento rimanenti si sono disperse e il reimpianto è stato completato, i produttori dell’Arkansas hanno scoperto di avere più di 1 milione di acri di riso (circa 404 mila ettari) da coltivare, secondo Jarrod Hardke, agrimensore del riso con il Rice Research and Extension Center di Stoccarda. «Penso che in questo momento avremo più di un milione di acri di riso totali nello stato dell’Arkansas» ha detto il dottor Hardke, relatore con il dottor Nathan Childs, un economista agricolo di USDA-ERS, al seminario web della divisione agricoltura dell’Università dell’Arkansas il 25 maggio. 

Inizialmente, il dottor Hardke e altri specialisti del riso insieme all’università avevano stimato le perdite dello Stato a 180 mila acri (circa 72.700 ettari) o più di riso valutando le acque alluvionali che iniziano a spostarsi dal Missouri e verso l’Arkansas centro-settentrionale alla fine di aprile. «Le onde d’acqua alluvionale, anche oggi a più di tre settimane dopo l’evento, non stanno ancora regredendo da nessuna parte – ha detto -. Ma dirò che siamo stati sorpresi da alcuni dei campi di riso che saremo in grado di mantenere». Alcuni produttori, ha aggiunto, saranno costretti a seminare varietà a ciclo breve e questo potrà portare a una riduzione delle rese, tuttavia potranno in qualche modo salvare il raccolto. Le varietà già seminate sembrano aver avuto la capacità di sopravvivere in condizioni così difficili anche grazie alle basse temperature del mese di maggio, che hanno consentito di superare questo momento.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI