GUERRA AI GIAVONI

Prende sempre più piede il Nominee nella lotta alle malerbe. L'esperienza di Frattino

La Baraggia è una terra difficile per il riso. Siamo nel profondo Nord, dove una gelata può essere fatale; eppure anche qui sta prendendo piede la semina in asciutta, un po’ per ragioni pratiche e molto per contrastare la diffusione del curculione. Lorenzo Frattino, uno dei titolari dell’omonima azienda agricola di Greggio (Vercelli), è un risicoltore esperto, che semina sia in sommersione che in asciutta e che ha scelto di combattere le infestanti utilizzando Nominee ®, l’erbicida di postemergenza a base di bispyribac sodium: «è molto selettivo ed efficace contro i giavoni anche quelli ibridi, particolarmente in abbinamento all’imazamox.. Se poi, i giavoni sono particolarmente sviluppati, è consigliabile una miscela con quinclorac racconta l’agricoltore vercellese, che quest’anno coltiverà 110 ettari di Allegro, CL26, CL111, Elettra e Cammeo.

«Questo prodotto funziona meglio se viene usato prima che i giavoni accestiscano – ci spiega -, ma devo dire che combatte bene anche l’heteranthera e altre infestanti, purché non siano als-resistenti. In ogni caso, bisogna distribuirlo a partire dalla terza foglia del riso, preferibilmente in giornate calde e luminose». D’altronde, Frattino non assegna alcuna rilevanza ad eventuali ingiallimenti temporanei che possono avvenire in concomitanza di abbassamenti termici, perché, rispetto ad altre molecole, non “taglia” le radici del riso, anzi si allungano, ne beneficiano le concimazioni in quanto la pianta riprende subito a lavorare. Su giavoni molto sviluppati è comunque consigliabile la miscela con quinclorac.

Il Nominee va distribuito sul terreno sgrondato, ma ancora umido se la semina avviene in sommersione, usando pressioni d’esercizio della diserbatrice non superiori alle 4 atmosfere (con ugelli antideriva) e regolando l’altezza della barra diserbatrice fra i 50 e i 70 cm dal terreno. Dopo 48 ore si allaga lentamente, mantenendo l’acqua non più alta di 8-10 centimetri, affinché arrivi esattamente al colletto del riso e delle infestanti, coprendolo appena appena. La semina in asciutta dei risi Clearfield dà la possibilità di miscelarlo con imazamox già dal primo passaggio, migliorandone l’efficacia sui giavoni ibridi. L’irrigazione turnata comporta invece l’esigenza di programmare il trattamento – sempre su terreno sortumoso – in prossimità dell’allagamento e di prolungare quest’ultimo per alcuni giorni, accorgimento che ottimizza l’effetto dell’erbicida sulla sorghetta. Il Nominee ha infatti un ampio spettro d’azione, che arriva a coprire anche buona parte delle ciperacee e delle alismatacee.

Su un punto, Frattino è risolutissimo: «se hai la murdannia, che sta diffondendosi rapidamente in Baraggia, non hai alternative al Nominee». (Prodotti fitosanitari autorizzati dal Ministero della Salute; per relativa composizione e numero di registrazione si rinvia al catalogo dei prodotti o al sito internet del produttore. Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta, prestando attenzione alle frasi e ai simboli di pericolo e alle informazioni sul prodotto. ® Marchio registrato. Informazione pubblicitaria a cura di Bayer)

Categorie
Prodotti in campoRisicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI