GLI INVESTIMENTI SI POSSONO DETASSARE

Dal 2016 c’è una nuova opportunità per finanziare l’innovazione dell’azienda agricola nelle province di Novara e Vercelli

La risicoltura è innovazione: dal 2016 gli investimenti in innovazione sono detassati attraverso il credito d’imposta e ricevere finanziamenti attraverso il bando Interreg Italia Svizzera, cumulabili con la quasi totalità dei bandi PSR. Ciò è possibile solo nelle province di Novara e Vercelli. Pochi agricoltori conoscono quest’opportunità: per coglierla è sufficiente avere almeno 3 dipendenti regolarmente assunti. Alla base, c’è il programma di cooperazione transfrontaliera INTEREG organizzato dall’Unione Europea e dalla Confederazione Svizzera. «Accedere al programma non comporta costi aggiuntivi per le aziende agricole – spiega Michele Piano, direttore del Laboratorio della Sostenibilità – ma occorre che l’agronomo o il commercialista di fiducia dell’azienda agricola ci contatti entro la metà di ottobre». Tutte le aziende italiane delle aree confinanti (nel caso del riso solo Novara e Vercelli) possono partecipare a progetti di innovazione ed internazionalizzazione, completamente finanziati dalle risorse fiscali italiane, riservati ad aziende titolari di reddito d’impresa con almeno 3 dipendenti, consentendo di recuperare le risorse investite e il costo del personale attraverso il credito d’imposta. Le domande debbono essere presentate entro la metà di ottobre. Per essere contattato dal Laboratorio della Sostenibilità e sfruttare l’opportunità offerta da Intereg, scrivi (oppure fai scrivere dal tuo agronomo o commercialista) fornendo i tuoi riferimenti direzione@risoitaliano.eu (IP)

Categorie
Non solo risoRisicoltura
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI