EURORICERCA SULLE PATOLOGIE DEI CEREALI

Programma da 4 milioni di euro per ridurre le perdite. Saranno coinvolti 15 ricercatori

Granturco, grano e riso rappresentano quasi la metà di tutte le calorie alimentari consumate in tutto il mondo: tuttavia milioni di tonnellate di queste colture vengono perse ogni anno a causa di un insieme di patologie. Un progetto viene finanziato dall’UE sta combattere le malattie cerealicole per aumentare le rese, rafforzare la sicurezza alimentare e sostenere una popolazione mondiale in crescita. I paesi interessati a questo progetto, che si chiama CerealPath, sono l’Austria, la Danimarca, la Germania, l’Irlanda, la Svizzera, il Regno Unito, nell’ambito della politica di ricerca dell’Unione europea  Horizon 2020. 

Il progetto CerealPath è un programma di formazione multidisciplinare che unisce e condivide esperienze sia industriali che accademiche per affrontare le patologie cerealicole, sostenendo le ricerche di dottorato di 15 ricercatori, a partire da settembre 2015 fino ad agosto 2019. Il contributo totale ammonta a 4 milioni di euro. Il lavoro mira a impiegare gli ultimi progressi scientifici per affrontare le malattie più devastanti che colpiscono le colture cerealicole a livello globale, cercando di attuare pratiche di agricoltura più sostenibilie e minimizzando l’impatto dell’agricoltura sugli ecosistemi e sull’ambiente.

Durante il progetto i gruppi di ricerca sperimenteranno diverse soluzioni e svilupperanno colture e miscele di colture con resistenza a lungo termine, un campo di notevole interesse per i selezionatori, le aziende biotecnologiche e gli scienziati agricoli. I ricercatori utilizzeranno una tecnologia genetica all’avanguardia per migliorare la resistenza delle piante, combinando competenze in genomica, bioinformatica e biologia vegetale funzionale. Altri sei ricercatori si concentreranno in fase precoce sul controllo biologico e bioattivo della malattia, osservando come i microrganismi e una gamma di altri prodotti biologicamente attivi offrano un approccio omogeneo all’ambiente e al controllo della malattia, attraverso meccanismi quali l’attivazione della risposta data dalla difesa naturale delle piante o attraverso l’attività diretta anti-patogena.

Nel frattempo, altri ricercatori stanno studiando l’evoluzione degli agenti patogeni per determinare il rapporto tra l’aumento alla resistenza alle malattie e gli effetti collaterali negativi potenziali quali riduzione della resa o suscettibilità ad altri patogeni. Il loro lavoro si concentrerà sull’identificazione di nuovi geni di resistenza ad ampio spettro e la determinazione di come una migliore comprensione dell’evoluzione patogena possa contribuire a guidare una selezione più efficiente e un adattamento della coltura più selettivo. Il programma CerealPath è supportato dal programma Marie Skłodowska-Curie dell’UE nell’ambito del suo programma di reti di formazione estese (ETN), destinato a promuovere l’eccellenza scientifica e l’innovazione imprenditoriale attraverso la formazione intersettoriale e interdisciplinare.

Categorie
Internazionale
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI