DIECIMILA AZIENDE PIEMONTESI SENZA ANTICIPO PAC

Clamorosa rivelazione delle Unioni agricoltori di Novara e Vercelli

Mentre Confagricoltura Piemonte sembra essere pappa e ciccia con la Regione e ne parla solo bene, i presidenti delle Unioni interprovinciali di Novara-Vco, Paola Battioli, e di Vercelli-Biella, Giovanni Perinotti, hanno dissotterrato l’ascia di guerra manifestando con una lettera all’assessore regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero le loro perplessità in merito ai pagamenti degli aiuti Pac 2017.  Battioli e Perinotti, spiega una nota, «hanno espresso apprezzamento per l’impegno della Regione e di Arpea a dar corso al pagamento dell’anticipo Pac ai produttori agricoli piemontesi, dando la priorità alle aziende risicole in considerazione del difficile momento di crisi del mercato del riso» ma al contempo rilevano «come esistano ancora circa 10 mila posizioni per le quali il pagamento dell’anticipo non è ancora possibile, in conseguenza di anomalie e procedure informatiche malfunzionanti di competenza sia di Agea sia di Arpea».  I presidenti di Confagricoltura delle province del riso, pur rilevando come la complessità dell’attuale Pac, anche a seguito dell’introduzione della domanda grafica, abbia potuto determinare l’insorgere di numerose criticità a carico di Agea e degli Organismi pagatori regionali, come anche degli stessi  Centri di assistenza agricola (CAA), hanno invitato la Regione «a fare tutto il possibile per accelerare le operazioni di risoluzione delle anomalie e quindi provvedere all’erogazione dei pagamenti legittimamente spettanti alle imprese agricole, in quanto la loro tenuta dipende anche da questo».  

Categorie
Norme e tributi
Avvertenza importante
ATTENZIONE! Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda inoltre di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale. Prima di utilizzare qualunque tipo di prodotto, accertatevi che sia autorizzato all'uso nel vostro Paese e ricordate che l'unico responsabile del corretto uso dei prodotti e servizi è l'utilizzatore finale, che è tenuto ad attenersi alle indicazioni d'uso riportate sui prodotti e servizi stessi. Le informazioni riportate su questo sito in relazione a qualsiasi prodotto o servizio hanno puramente valore divulgativo e non rappresentano in alcun modo un invito all'acquisto.

ARTICOLI CORRELATI